[fonte]

Per tanti il concetto di social housing di cui ogni tanto si sente parlare non è molto chiaro e spesso rischia di sembrare semplicemente un termine inglese per indicare in maniera elegante e un po’ snob le case popolari. Definirlo in modo univoco in effetti è difficile. Si tratta di una pratica dell’abitare che ha a che vedere non solo con l’edificio, ma che comprende anche una serie di progetti d’inclusione degli inquilini atti a formare una comunità autogestita basata su servizi di vario genere.

L’Edilizia Residenziale Pubblica (ERP), in via del tutto teorica, dovrebbe rappresentare una sottocategoria specifica del social housing, rivolta esclusivamente a una fascia di persone meno abbienti. Purtroppo, però, almeno in Italia, non è così…