[fonte]
Un buon modo di capire se un prodotto culturale, che sia televisivo, cinematografico o musicale, ha lasciato un segno – sia nel bene che nel male – è chiedersi se sia stato in grado di riempire un vuoto semantico infilandosi di prepotenza nella lingua che parliamo