Francia e Tunisia, l’offensiva dello Stato Islamico nel Ramadan


<fonte>

Carta di Laura Canali

La minaccia terroristica è sempre presente. Proprio per questo non dobbiamo farci attanagliare dalla paura.

[Trascrizione dell’intervento sugli attentati terroristici del 26 giugno a RepubblicaTv.]

 

Le notizie che ci giungono dalla Francia prima e dalla Tunisia poi confermano che lo Stato Islamico ha scelto questo mese di Ramadan per lanciare un’offensiva su vasta scala.

 

In Europa, in Nordafrica e in tutte le aree del mondo in cui pensa di poter far sentire la propria voce e gettare la gente nel pancio destabilizzando la società e le istituzioni. Quel che è possibile ricostruire finora è che si tratta almeno nel caso francese di una persona ben nota alla polizia che ha utilizzato lo stendardo dello Stato Islamico e alcuni modi operativi del “califfato” per celebrare l’anniversario della presa di Mosul, la città dell’Iraq del nord dove appunto il “califfo” ha proclamato il suo presunto impero.

 

È chiaro che la Francia oggi è specialmente sotto pressione e che questi attentatori hanno voluto mettere alla prova la resistenza soprattuto dei nervi delle istituzioni e dell’opinione pubblica francese. Sono abbastanza certo che anche di fronte a questo attacco i francesi dimostreranno che non accettano di farsi coinvolgere in un gioco perverso.

 

Tutto questo ci deve evidentemente ricordare come la minaccia terroristica sia sempre presente e come proprio perché questa minaccia è sempre presente dobbiamo evitare di farci attanagliare dal meccanismo della paura che è esattamente quello che il “califfo” e i suoi associati vorrebbero scatenare dentro di noi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: