Per le papy girl anche i libri di scuola servono a fare la cresta. I messaggi vocali nei Blackberry


fonte

Deve «prendere assolutamente di più» da Giuseppe Spinelli, il manager di fiducia di Silvio Berlusconi, e quindi Miriam Loddo architetta uno stratagemma: farsi rimborsare anche «tutta una scarrellata di libri», che «non compro, ovviamente». Il particolare, quello di un tentativo di fare la “cresta” anche sui testi scolastici, a quanto pare mai acquistati, emerge in una delle più recenti intercettazioni pubblicate, presente negli atti allegati alla richiesta di giudizio immediato per il premier per il caso Ruby

Il 10 gennaio scorso Miriam Loddo, pescarese corteggiatrice di “Uomini e Donne” ed evidentemente accanita lettrice, parla al telefono con Barbara Guerra. Entrambe concordano sul fatto che è ora di chiedere qualcosa «di più» a Spinelli, ritenuto dagli inquirenti milanesi l’ufficiale pagatore delle giovane ospiti ai presunti festini a luci rosse. Dopo una sequela di insulti indirizzati proprio a Spinelli («str…», «rinco… di m….»), perché spesso il ragioniere rimanda gli appuntamenti o si nega, la Loddo pensa di portargli «tutte le ricevute», anche quelle dei «libri scolastici (…) che non compro ovviamente». E la Guerra: «Portagli tutti i preventivi che almeno non rompe le p….».

Andava tutto bene, finché alcune colleghe non si sono messe ad alzare la posta e a farsi pressanti con le loro continue richieste di soldi. «Ma sai qual è il fatto? – dice la Loddo – Che a me quello che mi fa incazzare è che quelle deficienti hanno creato sto problema». La Guerra: «Sì, perché son sempre lì a chiedere, a chiedere, a chiedere». La «colpa» per la Loddo è di «queste stro…» e lei ha provato anche a spiegarlo a Spinelli: «Gli ho fatto: guardi io non sono una persona maleducata come tante altre ragazze». Perché ovviamente è tutta una questione di buona educazione, di aver ben presente il confine dove una gentile e lecita richiesta diventa una scocciante pretesa.

La crescente tirchieria che innervosisce le ragazze
«Mi ha dato soltanto “2”…Prima…toglieva..invece… adesso non sta dando niente». Stavolta al telefono c’è Aris Espinosa: è il 9 gennaio e parla con un’altra delle giovani ospiti, Marysthell Polanco, lamentandosi della ricompensa, a suo parere poco generosa, che ha ricevuto qualche sera prima dopo una festa a Villa San Martino. Nell’intercettazione la soubrette e la modella dominicana parlano di quanto «ha mollato» il padrone di casa. Marysthell: «Ha mollato qualcosa…o niente?» E ancora: «Quanto te ha dato?». E Aris: «Cara, sai…mi stava mandando a casa…Ed io ho detto: “Che?…Ho bisogno…”, ed il disgraziato faceva lo scemo…Io lo stavo aspettando là e c’era solo una macchina pronta dove c’erano Iris e tutte le donne…». Aris poi prosegue raccontando: «e lui mi ha detto: “Sbrigati che sono già tutte in macchina…”. Ed io ho detto: “No, io non vado via…”. Ha detto: “Come che tu non vai via?…Rimani?”. Ho detto: “…No, io non rimango…”. Ha detto: “E cosa vuoi?”..». Marysthell: «No…e quanto?..quanto». Aris: «No, mi ha dato soltanto “2” (…) Certo, lui è un po’ strano. Hai visto? (…) Prima …toglieva…invece…adesso non sta dando niente». E sempre Aris: «Io non so come quelle donne sono lì da 5 giorni…in 90 lì.. ah no! Quando mi ha detto “di qua di là”» sono diventata bianca e ho detto “Adesso vado via senza denaro”« e ride.

I messaggi inviati con i Blackberry come allegati vocali alle email
Sarà stato per mancanza di tempo o per evitare rischi di varie sgrammaticature e fatali errori, ma il canale preferito dalle ragazze coinvolte nell’indagine erano i messaggi vocali scambiati tramite BlackBerry come allegati alle email: a rivelarlo è “la Repubblica”, secondo cui il prolungarsi delle indagini dei pm milanesi sarebbe da imputare al recupero e all’analisi di decine di questi messaggi vocali. Non è escluso, anche se resta tutto da verificare, che fra questi ci siano anche registrazioni audio molto più compromettenti.(Ch. B.)

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: