Fondi neri Mediaset, Berruti (Pdl) condannato a due anni e 10 mesi


fonte

Il processo al deputato del Pdl era nato da uno stralcio del procedimento sulle presunte
irregolarità nella compravendita di diritti tivù. La condanna è stata interamente condonata

Fondi neri Mediaset, Berruti (Pdl) condannato a due anni e 10 mesiIl deputato pdl Massimo Maria Berruti

Due anni e dieci mesi per riciclaggio, ma con pena interamente coperta dall’indulto. E’ la condanna inflitta dalla prima Corte d’appello di Milano al deputato pdl Massimo Maria Berruti, che comunque non corre il rischio di decadere dalla carica di parlamentare,: i giudici non hanno disposto per lui l’interdizione dai pubblici uffici. A pochi giorni dalla ripresa del processo per le presunte irregolarità nella compravendita dei diritti televisivi Mediaset, in cui è imputato fra gli altri Silvio Berlusconi e che ripartirà lunedì prossimo, si è concluso per Berruti, avvocato, ex consulente Fininvest ed ex ufficiale della guardia di finanza, il giudizio di secondo grado, nato proprio da uno stralcio del procedimento a carico del premier.

Si è trattato di un processo d’appello bis, perché la Cassazione l’11 gennaio scorso aveva annullato la sentenza di secondo grado del 14 ottobre, che aveva in parte assolto Berruti e in parte dichiarato prescritto il reato. In primo grado, invece, per il deputato era arrivata una sostanziale assoluzione. La Suprema corte nella sua sentenza aveva stabilito che per l’ultimo episodio di riciclaggio contestato al parlamentare, datato 21 novembre ’95, il termine di prescrizione maturerà soltanto il 27 febbraio, domenica prossima. E proprio prima della mannaia della prescrizione è arrivata questa sentenza, che ha riconosciuto Berruti colpevole di aver riciclato parte dei presunti fondi neri Mediaset: quel giorno di novembre di 15 anni fa – come ricostruito dalle indagini del pm Fabio De Pasquale – sarebbero stati prelevati dal conto Jasran, di cui Berruti risultava essere il beneficiario economico, 480mila franchi svizzeri provenienti da due società, la IMI e la SMG, e legati allo sfruttamento dei diritti di immagine di alcuni sportivi.

Riguardo alla colpevolezza del deputato – già condannato definitivamente a otto mesi nel 2001  per favoreggiamento nel processo per le presunte tangenti pagate da Fininvest a ufficiali delle Fiamme gialle – la Cassazione, come ha spiegato nella requisitoria il sostituto procuratore generale Laura Bertolè Viale, aveva “parlato chiaro”. L’accusa aveva chiesto tre anni, quindi, rimarcando anche la “preoccupante inclinazione a delinquere” del parlamentare, che ricopre una carica da cui”si pretende onestà”.

La Corte l’ha condannato a due anni e dieci mesi senza concedergli le attenuanti generiche, come chiesto dal pg. La pena però è totalmente condonata dall’indulto, introdotto dalla legge del luglio del 2006, e il collegio non ha applicato per il parlamentare l’interdizione dai pubblici uffici, che in caso di condanna definitiva lo avrebbe fatto decadere dal ruolo di deputato. La tagliola della prescrizione, invece, potrebbe scattare soltanto se la Cassazione dichiarerà ammissibile il ricorso della difesa, peraltro già annunciato. “Faremo ricorso in Cassazione e cercheremo di ottenere l’assoluzione, perché questa non è una sentenza buona”, ha detto  l’avvocato Giorgio Perroni. Se la Suprema corte dichiarasse inammissibile il ricorso, invece, perché non fondato su motivi di diritto, come previsto dal codice, varrebbe come definitiva questa sentenza, arrivata prima del termine di prescrizione.

(24 febbraio 2011)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: