Il discorso di Robert Kennedy il 18 marzo 1968

http://www.youtube.com/watch?v=95yXGNbtrBw Il 18 Marzo del 1968 Robert Kennedy pronunciava, presso l’università del Kansas, un discorso nel quale evidenziava -tra l’altro- l’inadeguatezza del PIL come indicatore del benessere delle nazioni economicamente sviluppate. Tre mesi dopo veniva ucciso durante la sua campagna

In evidenza / Un Commento

Il discorso di Robert Kennedy il 18 marzo 1968

http://www.youtube.com/watch?v=95yXGNbtrBw Il 18 Marzo del 1968 Robert Kennedy pronunciava, presso l’università del Kansas, un discorso nel quale evidenziava -tra l’altro- l’inadeguatezza del PIL come indicatore del benessere delle nazioni economicamente sviluppate. Tre mesi dopo veniva ucciso durante la sua campagna

In evidenza / Un Commento

CIN a CIN a

<Fonte>

In evidenza / Un Commento

CIN a CIN a

<Fonte>

In evidenza / Un Commento

Cina/La Banca centrale cinese è intervenuta sul cambio e da allora lo yuan ha cominciato a perdere terreno. Che cosa ha fatto?

<fonte> Quello dello yuan era e resta un sistema di cambio gestito: la Pboc fissa una parità centrale nei confronti del dollaro e poi permette al cambio di muoversi all’interno di una banda d’oscillazione del 2% (in più o in

Cina/La Banca centrale cinese è intervenuta sul cambio e da allora lo yuan ha cominciato a perdere terreno. Che cosa ha fatto?

<fonte> Quello dello yuan era e resta un sistema di cambio gestito: la Pboc fissa una parità centrale nei confronti del dollaro e poi permette al cambio di muoversi all’interno di una banda d’oscillazione del 2% (in più o in

Braccianti e terre sottratte ai boss: la sfida delle ‘ndrine

<fonte> GIOIA TAURO. Il meccanico che si occupava della manutenzione dei trattori è andato via senza dare una spiegazione. Le ditte che venivano chiamate per sgomberare gli agrumeti dalla legna delle potature sono tutte sparite. Da mesi anche affittare una

Braccianti e terre sottratte ai boss: la sfida delle ‘ndrine

<fonte> GIOIA TAURO. Il meccanico che si occupava della manutenzione dei trattori è andato via senza dare una spiegazione. Le ditte che venivano chiamate per sgomberare gli agrumeti dalla legna delle potature sono tutte sparite. Da mesi anche affittare una

Shell batte gli ambientalisti: via libera a nuove perforazioni nell’Artico

<fonte> Il gruppo petrolifero anglo-olandese vince la sua battaglia legale e ottiene l’ok definitivo per proseguire nella ricerca di petrolio in una delle aree più incontaminate del pianeta. Dopo l’approvazione politica da parte del governo Obama, ora arriva quella degli

Shell batte gli ambientalisti: via libera a nuove perforazioni nell’Artico

<fonte> Il gruppo petrolifero anglo-olandese vince la sua battaglia legale e ottiene l’ok definitivo per proseguire nella ricerca di petrolio in una delle aree più incontaminate del pianeta. Dopo l’approvazione politica da parte del governo Obama, ora arriva quella degli

Angela Merkel è una vera ateniese

<fonte> Daniele Rielli, 29 luglio 2015 Osservare la parabola con cui dai festeggiamenti per il “no” al referendum greco passando per il discorso di Tsipras all’Europarlamento la Grecia si è schiantata contro il muro della dura realtà dei rapporti di

Angela Merkel è una vera ateniese

<fonte> Daniele Rielli, 29 luglio 2015 Osservare la parabola con cui dai festeggiamenti per il “no” al referendum greco passando per il discorso di Tsipras all’Europarlamento la Grecia si è schiantata contro il muro della dura realtà dei rapporti di

Grecia, la tedesca Fraport fa shopping di aeroporti

eccallà <fonte> Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la privatizzazione di 14 aeroporti regionali al gestore tedesco, per 1,23 miliardi di euro. Si allenta la stretta sui bonifici. Tsipras al lavoro per decidere come destinare la prima tranche di aiuti, possibile lo

Grecia, la tedesca Fraport fa shopping di aeroporti

eccallà <fonte> Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la privatizzazione di 14 aeroporti regionali al gestore tedesco, per 1,23 miliardi di euro. Si allenta la stretta sui bonifici. Tsipras al lavoro per decidere come destinare la prima tranche di aiuti, possibile lo

Le manovre di Israele contro un Medio Oriente “normale”

<fonte> 23/07/2015 L’accordo sul nucleare iraniano è per Netanyahu una sconfitta non solo politica ma personale. La battaglia israeliana contro la legittimità internazionale di Teheran continuerà secondo la solita logica: “i nemici dei miei nemici sono miei amici”. di Umberto

Le manovre di Israele contro un Medio Oriente “normale”

<fonte> 23/07/2015 L’accordo sul nucleare iraniano è per Netanyahu una sconfitta non solo politica ma personale. La battaglia israeliana contro la legittimità internazionale di Teheran continuerà secondo la solita logica: “i nemici dei miei nemici sono miei amici”. di Umberto

Il vero obiettivo della guerra di Erdoğan non è lo Stato Islamico

<fonte> 27/07/2015 La Turchia attacca per la prima volta il califfato in Siria e dopo quattro anni riprende i bombardamenti contro i curdi del Pkk nell’Iraq del Nord. Al presidente non interessa la vittoria militare ma quella politica nelle elezioni

Il vero obiettivo della guerra di Erdoğan non è lo Stato Islamico

<fonte> 27/07/2015 La Turchia attacca per la prima volta il califfato in Siria e dopo quattro anni riprende i bombardamenti contro i curdi del Pkk nell’Iraq del Nord. Al presidente non interessa la vittoria militare ma quella politica nelle elezioni